Recensione La verità è che non ti odio abbastanza

Buon giorno readers!

Vi avviso, il romanzo che sto per recensire crea veramente dipendenza.

Una volta iniziato non riuscirete più a smettere di leggerlo e di ridere.

Autore

Felicia Kingsle

Casa Editrice

Newton Compton

Data di Pubblicazione

4 Novembre 2019

Pagine

416

La verità è che non ti odio abbastanza
La verità è che non ti odio abbastanza

Trama

Lexi è una principessa, non delle favole, ma dell’Upper East Side. La sua vita perfetta da facoltosa ereditiera di un impero finanziario scorre tra feste esclusive e shopping sfrenato nel quartiere più lussuoso di New York. A ventisette anni ha già la certezza di un futuro luminoso, di aver vinto la partita, almeno finché un affascinante sconosciuto non le cambia le carte. Il principe azzurro? No, è Eric Chambers, detective di punta dell’FBI, che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la famiglia Sloan, venuto a spodestarla dal suo trono. Tanto attraente quanto ruvido e poco disponibile, Eric la reputa viziata e superficiale, e la tratta con distacco e indifferenza. Tra i due è subito guerra. Con tutti i suoi beni confiscati, Lexi si ritrova in mezzo a una strada da un giorno all’altro, ma lei non ha nessuna intenzione di rimanerci. Anzi! Se Eric le ha tolto tutto, dovrà essere lui ad aiutarla e Lexi non accetterà un no come risposta, almeno finché non sarà riuscita a riabilitare il nome della sua famiglia, anche perché lei sarebbe una preziosa risorsa per le indagini. Riusciranno l’ereditiera che cuoce i toast usando il ferro da stiro e l’integerrimo detective di Brooklyn a collaborare senza scannarsi? O senza… innamorarsi? 

Recensione

Facciamo la conoscenza di Lexi, una ragazza di ventisette anni con un patrimonio immenso, tanto che le sue uniche preoccupazioni, sono quelle di fare shopping e partecipare a party esclusivi insieme Alle amiche e il fidanzato.

Proprio ad un brunch con le amiche, scopre guardando la televisione, che la sua famiglia è stata accusata di aver commesso una truffa colossale e per questo tutti i loro beni sono stati sequestrati.

Le sue amiche diventano stranamente ammalate, il suo fidanzato storico le dice che macchia la reputazione della sua famiglia e così Lexi rimane totalmente sola.

Con una logica inoppugnabile, ritiene che il poliziotto che l’ha messa nei guai, deve aiutarla ad uscirne

Così facciamo la conoscenza di Eric Chambers, un Agente dell FBI. 

Eric è un poliziotto integerrimo, ligio al dovere, concentrato sulla propria carriera, con la volontà di concludere al più presto il caso Sloan e ritiene Lexi, solo come una ragazza viziata e superficiale.

Ho adorato il personaggio di Lexi, una ragazza che non si fa abbattere da nessuna circostanza e riesce a trovare soluzioni originali, pensando fuori dagli schemi.

Ho apprezzato molto il suo cambiamento da ragazza che vive un’esistenza basata sull’immagine, circondata da persone false a una donna che vive una vita concreta con amici leali e sinceri.

Anche Eric è un personaggio molto interessante, perché non si lascia abbindolare dalla bellezza di Lexi e le risponde per le rime.

Però mi è parso leggermente meno brillante della ragazza.

La cornice di questa meravigliosa storia è New York, tra le strade scintillanti di Manhattan e le vie caratteristiche di Red Hook a Brooklyn.

Brooklyn Bridge
Brooklyn Bridge

Sembra incredibile, ma ogni libro che Scrive la Kingsley è più bello del precedente.

In questo romanzo, oltre alla scrittura fluida e scorrevole, il colpo di bravura, è stato quello di riuscire a far convivere la storia d’amore, con le avventure poliziesche, studiate fino al minimo dettaglio.

Buona lettura

Lascia un commento